Tecnologia di protezione laser

icona di protezione laser jutec

Imposta segnali

JUTEC investe in ricerca e sviluppo per impostare segnali come pacemaker tecnologico nel campo della protezione laser.

In qualità di azienda a conduzione familiare, JUTEC è sinonimo di sicurezza e qualità da oltre 25 anni. I nostri clienti beneficiano della nostra esperienza, nonché della flessibilità e velocità con cui reagiamo alle nuove sfide.

Uno dei pilastri principali del nostro successo è il continuo ulteriore sviluppo e miglioramento dell'esistente, ma anche la creazione di soluzioni completamente nuove e pionieristiche come il sistema di protezione laser attivo su base tessile.

JUTEC continuerà a investire in ricerca e sviluppo in futuro per continuare a impostare segnali come pacemaker tecnologico nel campo della protezione laser.

Sistemi di protezione laser attivi

Più sicurezza ed elevata flessibilità.
Sebbene il sistema di protezione laser attiva a base di tessuto abbia uno spessore di soli 10 mm circa, consente la massima sicurezza. Grazie all'integrazione elettrica nel circuito di sicurezza del vostro sistema laser, il sistema di protezione laser attivo spegne il laser quando viene bombardato, in modo che non venga trasmessa alcuna radiazione laser. Il sistema di protezione laser attivo viene consegnato pronto per il collegamento.

Dati tecnici

Werte

Gamma di lunghezze d'onda della radiazione laser

900 ... 1080 nm

Intensità sulla superficie del tessuto di protezione laser attivo

5,0 kW/cm²

massima potenza laser

12kW

Diametro del raggio laser secondo ISO 13694 (metodo 86%) sulla superficie del tessuto di protezione laser attivo

> 5 mm

Modalità operative

adatto a tutti

Timeout di emergenza dell'intero sistema laser

120 ms

Elettronica di spegnimento Testata TÜV secondo EN ISO 13849-1: 2015

Livello di prestazione "e"

La larghezza massima di una barriera di sicurezza laser attiva è 1400 mm, l'altezza massima 4000 mm; Il sistema di protezione laser attiva è progettato in modo che più tende attive possano essere infilate insieme. È possibile ottenere i cavi patch corrispondenti direttamente da JUTEC.

Il vostro sistema sarà assemblato secondo le vostre specifiche dimensionali.

Il sistema di protezione laser attivo è certificato da un esperto indipendente e verificato dall'associazione professionale. È fissato tramite anelli, tubazioni, occhielli o viti.

Sistemi di protezione laser passivi

I nostri tessuti di protezione laser passiva hanno sempre le seguenti proprietà caratteristiche:

  • Completamente senza silicone
  • Lato rivolto verso il laser color madreperla, riflettente diffusamente
  • certificato da DIN Certco secondo DIN EN 12254: 2012-04
  • La superficie brillante color madreperla crea un'atmosfera piacevole e gli alti livelli di protezione consentono inoltre un'ampia gamma di utilizzi

La multistrato ML-6 è nero sul retro e raggiunge i seguenti livelli di protezione certificati da DIN Certco:

  • D AB8 + IR AB3 + M AB6Y JUTEC 200-315 Testato DIN
  • D AB6 JUTEC 316-1050 Testato DIN
  • D AB5 JUTEC 1051-1400 Testato DIN
  • I AB8 + R AB6Y + M AB7Y JUTEC 316-1400 Testato DIN
  • D AB2 + I AB3 JUTEC 1401-11000 Testato DIN

il multistrato ML-6-2 è di colore perlato su entrambi i lati e può essere utilizzato su entrambi i lati. Raggiunge gli stessi livelli di protezione di ML-6. 

La singolo strato ML-1 raggiunge i seguenti livelli di protezione certificati da DIN Certco:

  • D AB7 + IR AB2 + M AB5Y JUTEC 200-315 Testato DIN
  • D AB5 JUTEC 316-720 Testato DIN
  • D AB3 JUTEC 721-1400 Testato DIN
  • I AB7 + R AB5Y + M AB6Y JUTEC 316-655 Testato DIN
  • I AB5 + R AB5Y + M AB5 JUTEC 656-720 Testato DIN
  • IRM AB3 JUTEC 721-1400 Testato DIN

Protezione laser attiva o passiva?

Difficilmente è possibile fornire una risposta generale a questa domanda, pertanto è necessario fornire brevi informazioni sulle condizioni limite in cui la protezione laser attiva è indispensabile dal punto di vista della sicurezza e in quali circostanze l'uso della protezione laser attiva consente vantaggi economici.

Le pareti di protezione laser per delimitare l'area laser per i sistemi laser portatili sono generalmente sufficientemente dimensionate se possono resistere al bombardamento laser diretto per un periodo di 10 s, ciò corrisponde alla classe di prova T3. In molti casi, i sistemi passivi sono sufficienti per questo.

In particolare, le macchine automatiche, ad esempio applicazioni di saldatura nel settore automobilistico o sistemi di saldatura a deposizione di polvere, sono implementate in sistemi CNC completamente automatizzati che non sono necessariamente soggetti a un monitoraggio continuo da parte di un operatore. Le pareti di protezione laser di tali sistemi dovrebbero corrispondere alla classe di prova T1 e raggiungere una durata di 30000 s (~ 8,3 h) in caso di bombardamento laser.

La cosa più importante: la durata.

La durata di una parete di protezione laser è influenzata, tra l'altro, da:

  • La densità di potenza del raggio laser incidente. Ciò deriva dalla potenza del laser e dalla divergenza del raggio
  • La distanza tra l'ottica di lavorazione e la parete di protezione laser.

Se la distanza tra la parete di protezione laser e l'ottica è così grande che la densità di potenza sulla parete di protezione laser raggiunge valori altrettanto bassi e scende al di sotto della radiazione limite di protezione, le pareti di protezione laser passive possono offrire una sicurezza sufficiente. Questo è il caso anche con laser ad alta potenza con ottiche con ampia divergenza del raggio. Soprattutto, i laser a fibra e a disco nella comune gamma di lunghezze d'onda di 1030 ... 1070 nm forniscono qualità del raggio molto elevate (e quindi un'espansione del raggio anabbagliante), il che significa che la distanza tra la parete di protezione laser e l'ottica sarebbe sproporzionatamente grande da inserire sempre nella classe di prova T1 per il sistema di protezione passiva delle macchine automatiche, per cui sono preferibili i sistemi attivi.

I sistemi di protezione laser attiva offrono sostanzialmente due vantaggi:

  1. Aumenta la sicurezza.
  2. Riduzione dei requisiti di spazio.

Il sistema di protezione laser attiva di JUTEC può essere facilmente integrato nel dispositivo di protezione laser passivo esistente. Ciò consente di continuare a utilizzare l'infrastruttura di protezione laser esistente (ad es. cabina di protezione laser), anche se la parete di protezione laser deve essere aggiornata per soddisfare requisiti più elevati.

A proposito: la protezione laser attiva può dare un importante contributo non solo all'aumento della sicurezza e alla riduzione dei requisiti di spazio nelle cabine laser (walk-in), ma anche nelle celle automatizzate più piccole per la (micro) lavorazione laser con potenze laser medio-alte.

Contatti

Siamo qui per voi

lunedì - giovedì CET
07: 30 Clock - 17: 00 Clock
venerdì CET
07: 30 Clock - 15: 30 Clock






    Salviamo le tue informazioni da questo modulo allo scopo di elaborare la richiesta e per eventuali domande di follow-up. Non verrà utilizzato per nessun altro scopo né ceduto a terzi. Puoi trovare ulteriori informazioni sulla protezione dei dati " qui.

    Scorrere fino a Top